Dr. G. Bordin

Specialista in: Reumatologia, Medicina Interna, Immunologia

Nasce il 1958 a Novara.

Consegue la Laurea in Medicina e Chirurgia presso L’Università di Torino, con votazione 110/100 e lode. Nel 1985 si specializza in Immunologia e Allergologia Clinica presso l’Università della Sapienza di Roma, e presso l’Università degli studi di Milano consegue la specialità in Medicina Interna nel 1992, e in Reumatologia nel 1996.

Percorso professionale


  • Ha svolto funzioni di assistente medico e poi di aiuto presso il reparto di Medicina Interna dell’ospedale di Novara, fino al 2000.
  • Dal 2000 al 2005 ha diretto come primario il reparto di Medicina Interna dell’Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo.
  • Dal 2005 al 2021 ha diretto l’Unità Operativa di Medicina Interna dell’Ospedale Piccole Figlie di Parma; nello stesso ospedale ha svolto anche attività di Direttore Sanitario.
  • Ha svolto la funzione di docente presso la scuola infermieri dell’Ospedale di Novara fino al 2000, in seguito ha insegnato reumatologia presso la scuola di specialità di Medicina Interna dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Monza, e mantiene corsi elettivi di introduzione alla medicina presso l’Università Alma Mater di Bologna.

È autore di pubblicazioni scientifiche e opere editoriali.

 

Ulteriori informazioni di interesse


L’ambito reumatologico in particolare tratta malattie che si presentano abitualmente con dolori articolari, muscolari, tendinei, acuti o cronici. Possono trattarsi delle Artriti più frequenti (Artrite reumatoide, Artrite psoriasica,) o meno frequenti (Spondiliti infiammatorie, Artriti reattive, Sarcoidosi), fino a forme decisamente rare (morbo di Still dell’adulto, Febbre familiare mediterranea, per citarne alcune).

Le Malattie diffuse del connettivo (Lupus, Sindrome di Sjögren, Sclerodermia, Dermatomiosite, Miositi infiammatorie, Sindrome da antifosfolipidi) e le Vasculiti sistemiche (Arterite temporale, Morbo di Behçet, Porpora di Schonlein Henoch, Eritema nodoso, Malattia di Takayasu, di Wegener, Poliarterite nodosa …) sono di peculiare interesse reumatologico e immunologico. Forme croniche e più comuni, come l’artrosi, l’osteoporosi o la fibromialgia rientrano anch’esse in patologie trattate dal reumatologo e di confine con altre discipline (Ortopedia, Medicina fisica e riabilitativa), spesso coinvolte simultaneamente per pianificare piani di terapia multidisciplinari.